Macrolepiota procera

By | 20 settembre 2018

PERIODO E RACCOLTA

Estate – autunno

 

DESCRIZIONE

Cappello: 10-25 (30) cm, da sferico-campanulato, infine appianato. Sempre con un grosso umbone molto evidente alla base. Cuticola color camoscio-bruno-rossastro all’inizio uniforme poi rotta in tante squame. Lamelle fitte, larghe, di colore bianco. Gambo lungo, slanciato, cilindrico, screziato su tutta la superficie da bande brunastre, che termina alla base in un grosso bulbo. Anello doppio, grosso, mobile di colore biancastro sulla parte sopra e brunastro sulla parte sottostante. Carne bianca, tenera nel cappello ma fibrosa nel gambo.

Macrolepiota procera

Macrolepiota procera

 

 

 

 

 

 

 

Macrolepiota procera

Macrolepiota procera

 

 

 

 

 

 

 

Macrolepiota procera

Macrolepiota procera

 

 

 

 

 

 

 

 

Macrolepiota procera

Macrolepiota procera

 

 

 

 

 

 

 

 

Macrolepiota procera

Macrolepiota procera

 

 

 

 

 

 

 

 

Macrolepiota procera

Macrolepiota procera

 

 

 

 

 

 

 

 

PROPRIETÀ ORGANOLETTICHE

Odore gradevole e sapore come di nocciola.

 

HABITAT

Nei boschi di latifoglie e di conifere – comune nei prati, molto diffusa.

 

NOME SCIENTIFICO

Macrolepiota procera.

 

NOME DIALETTALE

Mazza di tamburo – Bubbola maggiore – Ombrellone.

 

COMMESTIBILITÀ

Commestibile.

 

NOTE

Una volta vista e osservata è impossibile confonderla con altre specie fungine. Molto ricercata e di ottima qualità.

 

Comments

Category: