Amanita rubescens

By | 23 maggio 2018

PERIODO E RACCOLTA

Maggio-Ottobre

 

DESCRIZIONE

Cappello 8-15 (18) cm all’inizio globoso emisferico, poi convesso,liscio, abbastanza viscido di colore molto variabile, dal bianco sporco a giallo ocra, grigio rossastro,bruno rossiccio. Lamelle libere, fitte, larghe di colore bianco, si macchiano presto di un rosso vinoso.Gambo all’inizio robusto, poi slanciato.Striato al di sopra dell’anello e screziato al di sotto.Base bulbosa cosparsa di placchette squamose, volva aderente, carne bianca, che generalmente assume un colore rosa vinoso se contusa o esposta all’aria.

Amanita rubescens

Amanita rubescens

Amanita rubescens

Amanita rubescens

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Amanita rubescens

Amanita rubescens

Amanita rubescens

Amanita rubescens

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Amanita rubescens

Amanita rubescens

Amanita rubescens

Amanita rubescens

PROPRIETÀ ORGANOLETTICHE

Odore quasi nullo e sapore leggermente acidulo

 

HABITAT

Boschi di conifere e di latifoglie. 

 

NOME SCIENTIFICO

Amanita rubescens

 

NOME DIALETTALE

Tignosa vinata

 

COMMESTIBILITÀ

Commestibile

 

NOTE

Fungo tossico allo stato crudo per la presenza di principi termolabili.Si raccomanda di cuocerlo bene e consumarlo nei misti. Occhi inesperti la possono confondere con l’Amanita pantherina.

Comments

Category: