Amanita caesarea

By | 5 settembre 2018

PERIODO E RACCOLTA

Dall’estate all’autunno.

 

DESCRIZIONE

Cappello 6 – 15 (18) cm, all’inizio si presenta racchiuso nel velo generale con la forma simile a un uovo di gallina. Va da emisferico a convesso poi appianato – disteso. Con margine sempre striato, cuticola di colore arancione vivo, mai con verruche , lamelle fitte, di colore giallo oro. Gambo subcilindrico, attenuato all’apice di norma dritto. Piuttosto duro, fibroso, liscio e di colore giallo.Sezionata la carne è di colore giallastro chiaro. Volva ampia a sacco membranosa, spessa, bianca, anello membranaceo, situato nella zona più vicina al cappello, lungamente e fittamente striato, giallo. Carne compatta, tenera e bianca.

Amanita caesarea

Amanita caesarea

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Amanita caesarea

Amanita caesarea

Amanita caesarea

Amanita caesarea

Amanita caesarea

Amanita caesarea

Amanita caesarea

Amanita caesarea

Amanita caesarea

Amanita caesarea

PROPRIETÀ ORGANOLETTICHE

Con odore e sapore tenui ma gradevoli.

 

HABITAT

Fruttifica nei boschi di latifoglia, soprattutto querce, castagni, specialmente in zone calde.

 

NOME DIALETTALE

Ovolo buono, fungo reale.

 

COMMESTIBILITÀ

Commestibile

 

NOTE

La legge che disciplina la raccolta dei funghi epigei in italia ne proibisce la raccolta allo stadio di ovolo chiuso, perchè confondibile con quello dell’Amanita phalloides. Fungo apprezzatissimo fin dai tempi romani.

Comments

Category: