Polyporus umbellatus

di | 28 Giugno 2019

Conosciuto in Cina con il nome di Zhu Ling, dove Zhu significa maiale e Ling fungo, in riferimento al suo aspetto simile agli escrementi del maiale.

Il Polyporus umbellatus è un fungo lignicolo saprofita-parassita, non molto comune, che si trova ancorato ad alberi di latifoglie, prevalentemente di castagno ma anche faggi, querce e aceri.

Polyporus umbellatus

Polyporus umbellatus

Polyporus umbellatus

La sua carne è tenera, un po’ fibrosa e bianca, il suo corpo fruttifero consiste in molti cappelli piuttosto piccoli, 2-4 cm rotondeggianti di colore marrone chiaro sopra, mentre la parte sottostante è tappezzata da tubuli bianchi corti che terminano con piccoli pori rotondi. L’odore è simile alla farina e il sapore è gradevole e fungino.

Cresce dall’estate all’autunno con tempo umido. É una specie molto simile alla Grifola frondosa dalla quale si distingue per la forma a fiore e non a ventaglio e si presenta in ammassi aggregati anche di svariati chili di peso e di 30-50 cm di diametro.

La carne del fungo, migliore addirittura a quella della Grifola frondosa, viene considerata una prelibatezza se ancora giovane, in quanto si altera facilmente emanando un cattivo odore.

Questo fungo, autentica scultura che la natura ci dona, cresce anche nei nostri boschi.

Molti studi sembrano confermare il suo effetto diuretico grazie al quale facilita il lavoro depurativo dei reni,  mantenendo inalterate le riserve di potassio, in modo particolare nei muscoli, sopratutto d’estate, quando le perdite del minerale con la sudorazione causa dolori, tensioni muscolari e a volte anche crampi soprattutto alle gambe.

Un altro punto di forza del Polyporus umbellatus riguarda i suoi effetti sui capelli: infatti sembra contenere sostanze che impediscono alla chioma di indebolirsi e cadere.

 

Comments