Trametes versicolor

di | 12 Aprile 2019

Il Poliporo a mensole variopinto o Trametes versicolor – “Coriolus”, viene anche chiamato “Turkey-tail” (coda di tacchino) perchè ricorda appunto la coda dell’animale.

Il suo corpo fruttifero si presenta in raggruppamenti di vari individui,formando mensole sovrapposte con superficie vellutata, poi liscia con l’età, di colore variabile (da quì versicolor) concentricamente zonate di nero verdastro, grigio-bluastro, grigio-bruno, ocra-ruggine, con margine bianco-crema.

Trametes versicolor

Trametes versicolor

Trametes versicolor

Trametes versicolor

Trametes versicolor

Trametes versicolor

                                                        I tubuli, nella parte inferiore sono dapprima bianchi poi giallastri, con piccolissimi pori bianchi poi gialli.La carne è sottile, coriacea, biancastra con odore gradevole di legno o di muschio, il sapore è delicato e leggermente dolce.

É un fungo legnoso, non commestibile per la durezza della sua carne, si comporta da parassita-saprofita, in quanto decompositore di legno morto ricicla i nutrienti e minerali che possono essere utilizzati da altri organismi, quindi utilissimo anche per la pulizia del bosco.

Trametes versicolor

Trametes versicolor

Trametes versicolor

Trametes versicolor

Trametes versicolor

Trametes versicolor

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                     Il governo giapponese negli anni ’80 ha ufficialmente approvato l’uso di questo fungo per la cura di varie forme di cancro. Un suo estratto, il “Krestin”, è il farmaco anti-neoplastico più venduto nel paese, ed è usato come supporto nelle terapie oncologiche quali la chemioterapia, la radioterapia e la chirurgia.

Si dovette attendere il 1955 per riscoprire le straordinarie proprietà del “coda di tacchino”, quando in Giappone, fu descritto  il caso di un paziente con il cancro, sostanzialmente migliorato assumendo un infuso a base del fungo.

Seguirono diversi studi, anche sull’uomo, che confermarono le proprietà anti-neoplastiche del Coriolus che peraltro, è privo di tossicità. Oltre all’azione antitumorale e antimetastatica si segnala come riequilibrante del sistema immunitario, riducendo l’infiammazione.

Anche nella nostra medicina ufficiale, il Trametes versicolor viene utilizzato come coadiuvante nelle terapie oncologiche.

Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.