Calocybe gambosa (Prugnolo)

By | 16 aprile 2016

Il Prugnolo, fungo conosciuto e molto ricercato, dai molteplici nomi: prima Tricoloma giorgii, poi Lyophyllum giorgii ora Calocybe gambosa, prugnolo, maggengo, spinarolo o fungo di San Giorgio (23 aprile) in quanto cresce nel periodo primaverile,ovviamente dipende dalle condizioni ambientali.

I suoi usi in cucina risalgono al 1570, quando Bartolomeo Scappi, cuoco del papa Pio IV, lo utilizzò per una sua ricetta.

Famiglia di prugnoli

Famiglia di prugnoli

Cresce  dalla prima collina ai prati alpini da aprile a luglio, in boschi, macchie, tra i pruni selvatici, tra la rosa canina, in mezzo ai rovi e al biancospino e tra piante erbacee. Non di rado si trovano diversi corpi fruttiferi disposti a file,cerchi delle streghe e semicerchi.

Cerchio delle streghe

Cerchio delle streghe

Calocybe gambosa

Calocybe gambosa

Ha il cappello di buon spessore, convesso allo stato giovanile poi appianato, con margine ondulato, con colorazione del cappello da bianco sporco, giallo o a crema ocraceo. Ha lamelle fitte e bianche, biancastre, con gambo pieno e tozzo, massiccio e facile da spezzare.

E’ un fungo saporito e delicato, ha il profumo intenso di farina appena macinata tantè che si dice sia più facile sentirne il profumo che vederlo.

Ancora prugnoli

Ancora prugnoli

Coppia di prugnoli

Coppia di prugnoli

Prugnoli assetati

Prugnoli assetati

Già da giorni si raccoglie, però nelle zone siccitose si trovano esemplari rinsecchiti per mancanza d’acqua. Che dire, tutti gli anni sempre la solita storia:piove troppo, piove poco, troppo caldo, troppo freddo…, ma purtroppo il tempo non si comanda.

Sento già il profumo…

Palco di Cervo e prugnoli

Palco di Cervo e prugnoli

Gruppo di prugnoli

Gruppo di prugnoli

Gruppetto di prugnoli

Gruppetto di prugnoli

Comments

Lascia un commento