Per cercare porcini serve passione e rispetto del bosco

By | 20 novembre 2015

trovaBOLOGNA – supplemento de la Repubblica, pag. 39, edizione di novembre 2015

Sir Fungo

Sir Fungo

Dal 2013, quando è stato istituito il Mondiale di funghi a Cerreto Laghi, Franco Chiarabini conserva con orgoglio il titolo di campione iridato. E’ lui da tre anni a salire sul podio. L’ultima volta lo scorso ottobre con il suo gruppo La Forza del Prampa ha sbaragliato oltre 400 partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia, Svizzera e perfino Lituania.

Una passione cominciata da bambino, quando il nonno lo portava nei boschi, che prosegue da 40 anni e che tuttora nei periodi buoni lo spinge ad alzarsi nel cuore della notte per trascorrere un paio di ore a caccia di funghi. Le zone più amate sono quelle dell’Appennino Reggiano, intorno a Monte Prampa, Prati di Sara, Pradarena, Cavalbianco e Presalta, che  ormai conosce a menadito. “Fungaiole comprese, ricche di micelio, l’apparato vegetativo che ne consente la proliferazione, capace di durare cent’anni. C’è anche chi le segna sul GPS e poi si fa guidare dal navigatore. A me non serve e poi si perde la poesia”, spiega Chiarabini. I più ricercati sono naturalmente i porcini. “In Appennino se ne trovano quattro tipi, crescono sotto i pini, i faggi, le castagne e le querce”.

Difficile che lui torni a casa con meno di tre chili, il massimo consentito. Che poi regala agli amici. “Benché li conservi, essiccandoli e sottovuoto, sono comunque troppi per una famiglia sola. Poi a me piacciono fritti ed è meglio non esagerare”. Ricorda che l’ultima annata buona è stata il 2012, un po’ per colpa del clima, un po’ per colpa di cercatori poco accorti. “Mi fa davvero arrabbiare. Io vado a funghi perché amo la natura. Non si può dire lo stesso di molte altre persone. L’Appennino rischia di essere devastato, raccolgono funghi sotto i tre centimetri, io se ne trovo di troppo piccoli li nascondo sotto le foglie. Altrimenti che senso ha?”

 

Franco Chiarabini

Franco Chiarabini

 

Emanuela Giampaoli

 

Comments

One thought on “Per cercare porcini serve passione e rispetto del bosco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.