La vipera

By | 23 maggio 2015

Buongiorno amici fungaioli,

tra poco tempo inizieranno i primi caldi e noi fungaioli cominceremo la ricerca dei funghi, ma ahime’ i pericoli sono sempre in agguato, come ad esempio la vipera.

La specie piu’ diffusa in Italia e’ la vipera Aspis: ha il tronco massiccio e tozzo e la coda piuttosto breve.Non è mai di dimensionsioni troppo grandi, al massimo può raggiungere i 70-80 cm di lunghezza.
Le pupille sono di forma ellittica e in posizione verticale, le parti dorsali sono di colore grigio-cenerino, grigio giallastro con sfumature nere.

L’epoca degli amori è in primavera e la durata della gestazione è di circa 4 mesi, i piccoli nascono nell’estate e non è quindi improbabile incontrarne nel nostro cammino.

La sua dentatura ha ghiandole che contengono veleno e con il suo morso terribile, riesce ad iniettare il veleno che solitamente uccide la preda (topi, lucertole, piccoli uccelli…)
Va comunque detto che la vipera è un’animale “timido” e che tendenzialmente si allontana in presenza dell’uomo, attacca solo se viene disturbata o toccata.

vipera

vipera

Vi voglio raccontare un episodio che mi è accaduto all’età di 16 anni.

Girando già in giovane età alla ricerca dei funghi, una mattina andai sul Monte Prampa, al sorgere del sole cominciai a fare il mio solito giro. La mattinata correva veloce e il sole riscaldava il terreno, arrivato in un grande prato chiamato Pradaccio, cominciai a “battere” le mie solite fungaie.

Ad un certo punto vidi ai piedi di un ginepro un bel Aestivalis; preso dalla smania di raccogliere il fungo, mi inginocchiai e allungai la mano per afferrarlo, alzai lo sguardo e sul tronco del ginepro vidi una vipera, ad una distanza dal mio viso di 50-60 cm…
Mi si gelò il sangue… in quell’istante mille pensieri mi attraversarono la mente.

Arretrai d’istinto e la vipera scappò, ma vi garantisco che a distanza di trent’anni lo ricordo come se fosse successo ieri.

Da quella volta, prima di avventarmi su un fungo, guardo che non ci sia qualche vipera lì, ad aspettarmi.

Un saluto a tutti.

Franco Chiarabini

Comments

2 thoughts on “La vipera

  1. Giuseppe Viscera

    A me’ non e’ mai successo per fortuna andando per funghi, ti sarai sicuramente spaventato parecchio. Non ha un bel visino dolce diciamo..poi quando tira fuori quella lingua biforcuta brrrr..mette i brividi.

Lascia un commento